22.4 C
Rome

Peter Gomez “da criminali Aderire alla protesta #ioapro”

Must read

Alla sinistra senza un programma rimangano solo gli slogan: Lotta al fascismo e agenda Draghi.

La campagna elettorale del pd è appena iniziata ma sta già assumendo dei contorni esilaranti. Letta sta dimostrando...

Perchè preferire una vera coalizione antisistema al centrodestra di Giorgia Meloni.

A me la Meloni piace, sia chiaro. Mi piacciono le sue idee, non tutte ma la maggior parte,...

Tutto secondo copione: Ricominciano con il vile ricatto del mostro spred.

Come avevo previsto nelle scorse settimane le vedovelle di Draghi ritornano subito all’assalto con la stucchevole retorica dei...

Crisi di governo: Non c’è niente di più fascista dei sedicenti democratici.

L’esperienza di governo del peggior presidente del consiglio della storia volge finalmente al termine. Mattarella si appresa a sciogliere le camere e...

La cosa più triste di questo periodo per me non è il virus ma nemmeno i morti. La cosa più triste di questo periodo sono i giornalisti sempre pronti a fare la loro morale contro i poveri lavoratori che vorrebbero solo lavorare e vedere fruttare i propri investimenti e sacrifici di una vita.

E’ di oggi l’articolo sul fatto quotidiano, rotocalco pentastellato, in cui il direttore Peter Gomez si scaglia contro i ristoratori che hanno deciso di aderire alla protesta #io apro lasciando aperti i propri locali in barba ai vari dpcm. Nell ‘articolo traspare tutta un’ipocrita solidarietà ai ristoratori colpiti dalla pandemia ma al contempo vengono definiti criminali coloro che non vogliono piegarsi alle misure restrittive.

Peter Gomez predilige anche lui lo sport preferito dai giornalisti italiani, fare il frocio con il culo degli altri: Quanto è facile pontificare il rispetto delle regole, anche se palesemente ingiuste, con il culo al caldo e il portafoglio gonfio. Mi piacerebbe tanto vedere se avessero detto la stessa cosa se il covid gli avesse impedito di portare avanti il loro giornale, ma purtroppo allo stato attuale dei fatti per loro il virus è un business. Parliamoci chiaramente, cosi come hanno perso consensi ed elettori i 5 stelle divenuti ormai 5% sempre che ci arrivano al 5%, cosi hanno perso lettori il fatto quotidiano da sempre megafono dei pentastellati. E proprio in un periodo in cui il loro giornale ormai erano rimasti a leggerlo Di Maio, Grillo e i percettori del reddito di cittadiananza il covid ha rappresentato una vera e propria manna dal cielo.

Chi vi scrive confida ciecamente nella giustizia divina ed è pienamente convinto che prima o poi il karma farà il suo corso. Per il momento ci ha pensato Renzi a riequilibrare un po la situazione facendo scoppiare la bile dei direttori del giornale. Da ieri sulla pagina Facebook di Scanzi,saranno apparsi almeno una trentina di articoli contro il senatore fiorentino carichi di un odio viscerale. Per come la vedo io, vista la reazione di Scanzi, Renzi ha fatto bene, perlomeno ci ha regalato una gioia in un periodo storico cosi triste. Certo sarà dura superare la pandemia qualora cascasse il governo e geni come la Azzolina e la Taverna non fossero rielette. E’ chiaro che sarebbe difficile superare questo momento senza geni in grado di partorire il bonus monopattino o i banchi a rotelle nelle scuole che tanto sono serviti al contenimento dei contagi. Sarà dura ma sento che ce la faremo.

- Advertisement -

More articles

- Advertisement -

Latest article

Alla sinistra senza un programma rimangano solo gli slogan: Lotta al fascismo e agenda Draghi.

La campagna elettorale del pd è appena iniziata ma sta già assumendo dei contorni esilaranti. Letta sta dimostrando...

Perchè preferire una vera coalizione antisistema al centrodestra di Giorgia Meloni.

A me la Meloni piace, sia chiaro. Mi piacciono le sue idee, non tutte ma la maggior parte,...

Tutto secondo copione: Ricominciano con il vile ricatto del mostro spred.

Come avevo previsto nelle scorse settimane le vedovelle di Draghi ritornano subito all’assalto con la stucchevole retorica dei...

Crisi di governo: Non c’è niente di più fascista dei sedicenti democratici.

L’esperienza di governo del peggior presidente del consiglio della storia volge finalmente al termine. Mattarella si appresa a sciogliere le camere e...

Giunge al termine l’epopea del bibitaro che divenne ministro?

Ormai del ministro Of Maio non rimane più nemmeno la brutta copia di copia di se stesso. Sono lontani...